';

Ricciarelli di Siena. La nostra ricetta speciale

Dai nostri corsi di cucina il dolce tipico toscano che fa innamorare tutto il mondo Cooking Class In Chianti

Hanno la particolare forma a losanga ovalizzata, la superficie è di colore bianco per lo zucchero a velo, mentre il bordo è leggermente dorato. All’interno sono di colore beige e il loro sapore e odore è quello tipico della pasta di mandorla. Stiamo parlando dei dolcetti tipici della zona di Siena: i Ricciarelli. Le loro origini sono legate a quelle del marzapane. Dolce a base di mandorle e zucchero, la cui diffusione a Siena risale al XV secolo. Destinati inizialmente ad un pubblico elitario, data la presenza dello zucchero erano venduti nelle botteghe degli speziali senesi, le farmacie di un tempo. Chi ha partecipato ai nostri corsi di cucina continua a prepararli anche a casa, chi li ha già solamente assaggiati non può più farne a meno.

Direttamente dai corsi di Opera in The Kitchen vi proponiamo la nostra speciale ricetta. Prendete carta e penna! Cooking Class In Chianti

Ingredienti

  • Mandorle pelate 400 g
  • Zucchero 380 g
  • Zucchero a velo 100 g
  • Farina 00 50 g
  • Albumi 2
  • Acqua 20 g
  • Ostia 1 rettangolo da 21×30 cm
  • Estratto di mandorla amara 1 cucchiaino
  • Lievito in polvere per dolci ½ cucchiaino

Preparate l’impasto in una ciotola, aggiungete alla farina di mandorle lo zucchero a velo. In un tegame, sciogliete 60 grammi di zucchero a velo con 2 cucchiai di acqua. Aggiungete poi l’acqua calda alla farina di mandorle con lo zucchero e iniziate a lavorarla. Lasciate riposare per 12 ore fuori dal frigo.

Poi montate l’albume a neve e incorporatelo al composto di mandorle in modo che risulti uniforme. Formate un salame di pasta lungo lavorando l’impasto con lo zucchero a velo.

Tagliate con il coltello dei pezzetti di 1 cm di forma a rombo arrotondata e cospargete con abbondante zucchero a velo. E’ giunto il momento di informare: scaldate il forno (modalità statica) e inserite la teglia dei biscotti a 150° per circa 15 minuti. Lasciate raffreddare i vostri biscotti completamente prima di servirli.

Buon appetito! Durante i nostri corsi di cucina questa è una ricetta tipica che più racconta la nostra bella Toscana.

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in
WhatsApp chat