';

Le erbe aromatiche di Opera in The Kitchen

Nell’orto Opera in The Kitchen coltiviamo verdure e frutta ma anche tante erbe aromatiche, le quali permettono di dare profumo e aroma ai nostri piatti.
Di quali  erbe aromatiche non si può fare a meno?

Le erbe aromatiche che per noi non devono mai mancare sono 4: basilico, rosmarino, salvia e prezzemolo.

Iniziamo con la pianta aromatica mediterranea per eccellenza, ovvero il basilico. Il basilico è l’ingrediente principe del pesto ligure.
In cucina è preferibile utilizzarlo crudo o aggiungerlo a fine cottura: darà un gusto speciale alla pizza, alle insalate, alla caprese, ai sughi con il pomodoro. Ma anche alle insalate, alla carne bianca, alle uova, alle melanzane e ai dolci di frutta.
Le sue profumatissime foglie contengono grandi quantità di vitamine e non solo, infatti, troviamo anche: rame, manganese, calcio, ferro, acido folico e acidi grassi essenziali.

Il rosmarino è una pianta che richiede tanto sole e poco vento. I suoi profumati aghi servono per aromatizzare la carne, ma anche per insaporire l’olio; e ancora può aromatizzare patate e ortaggi, carni, sughi, pizze e focacce, ma anche infusi, cocktail come il gin tonic.
La pianta è un potentissimo anti-age e l’utilizzo può aiutare a depurare il fegato e a combattere i crampi addominali. Inoltre, é un vero e proprio tonico naturale energizzante, ottimo in caso di inappetenza, astenia e nausea.

La salvia è un’erba aromatica essenziale per la preparazione di carni, nello specifico arrosti e involtini. Viene spesso utilizzata per preparare salse da accompagnare a primi piatti come gli gnocchi o i ravioli. Questa erba aromatica è esaltata dal limone o dalle spezie invernali.
Dal sapore un po’ forte è da sempre un rimedio eccezionale contro il mal di pancia, le congestioni e in generale viene utilizzata per le  sue proprietà disinfettanti e antibatteriche.

Il prezzemolo si può usare praticamente dappertutto, a partire da sughi, patate, zuppe e funghi ma il miglior abbinamento è con il pesce. Con il prezzemolo si prepara la salsa verde unendo aglio, acciughe, capperi, olio EVO, mollica di pane raffermo, aceto, sale e pepe. La salsa verde si usa soprattutto sulle carni bollite.
In dosi eccessive può essere velenoso quindi meglio non spremerlo nei centrifugati e inoltre va usato a crudo come il basilico.

Leggi altri articoli simili:

Cooking class Florence

Opera in Chianti

Music in Chianti

Private chef in Chianti

Private dinner in Chianti

Events in Chianti

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in
WhatsApp chat